Novità DAB+

Il settore radiofonico è d’accordo di abbandonare FM 2022/2023

La netta maggioranza opta per la radio digitale

Berna, 21 dicembre 2020 – L’industria radiofonica ha accettato di realizzare il passaggio dalla radio FM alla trasmissione digitale via DAB+ nel 2022 e nel 2023. I membri dell’Associazione delle radio pri- vate svizzere (VSP), dell’Union Romande des Radios Régionales (RRR), dell’Unione delle radio locali senza scopo di lucro (Unikom) e della SSR hanno accettato la procedura in tutte le regioni del Paese. Di conseguenza, la SSR spegnerà i suoi trasmettitori FM nell’agosto 2022, le stazioni radio private al più tardi nel gennaio 2023.

I segnali positivi del mercato e l’incoraggiante sviluppo dei dati sull’utilizzo del digitale hanno incoraggiato il gruppo di lavoro “Migrazione digitale” (AG DigiMig) a proseguire con lo spegnimento della FM. Nell’estate del 2020 il gruppo di lavoro DigiMig ha quindi elaborato un piano con i seguenti punti chiave: La SSR met- terà fuori servizio i suoi trasmettitori FM nell’agosto 2022 per facilitare il passaggio al digitale delle emittenti commerciali. Le stazioni radio private dovrebbero quindi togliere i loro trasmettitori FM dalla rete al più tardi entro gennaio 2023.

Consenso in tutte le parti del paese

Entro la fine di novembre 2020, l’Associazione delle stazioni radio private svizzere (VSP), l’Union Romande des Radios Régionales (RRR) e l’Unione delle stazioni radio locali senza scopo di lucro (Unikom) hanno ot- tenuto l’approvazione dei loro membri per la procedura prevista. Le maggioranze necessarie per lo spegni- mento della FM nel 2022/2023 sono state ottenute con una chiara approvazione in tutte e tre le parti del paese. È quindi chiaro che lo spegnimento della FM verrà attuato entro i tempi previsti.

Gruppo di lavoro “Migrazione digitale” (DigiMig)

Il settore radiofonico, in collaborazione con l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), ha istituito il Gruppo di lavoro “Migrazione digitale” (GL DigiMig) nella primavera 2013 con l’obiettivo di abbandonare la trasmissione in analogico via FM al più tardi entro il 2024. Il Gruppo di lavoro è composto di rappresentanti dell’Associazione delle radio private svizzere (ARPS), dell’Unione romanda delle radio regionali (RRR), dell’Unione delle radio locali non commerciali (UNIKOM) e della SRG SSR, nonché degli operatori di rete DAB+.

A fine 2014 il GL DigiMig ha presentato al Consiglio federale uno scenario per il passaggio dall’analogico al digi- tale. Già oggi la SSR e tutte le radio private trasmettono parallelamente in FM e DAB+, mentre più della metà dei circa 125 programmi radiofonici DAB+ può essere captata esclusivamente in digitale.

Origine: dabplus.ch, link all' articolo: https://dabplus.ch/it/news/il-settore-radiofonico-e-daccordo-di-abbandonare-fm-2022-2023/

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.